Comune di Chiauci

Via Municipio - 86097 Chiauci (IS) - Tel. 0865.830100 - Fax 0865.833776
e-mail: comune@comune.chiauci.is.it - P.E.C.: comunedichiauci@pec.it - P.IVA 00067470948

In evidenza

AVVISO TASI ANNO 2014
 
La TASI è il nuovo tributo che sostituisce, dal 1° gennaio 2014, la maggiorazione TARES introdotta dal 1° gennaio 2013. Il tributo è diretto alla copertura dei costi dei servizi indivisibili, cioè i servizi erogati in favore della collettività la cui quantità non è misurabile singolarmente, ad esempio la pubblica illuminazione, la manutenzione stradale, il verde pubblico, la sicurezza locale, il servizio di protezione civile.
Diversamente dalla TARES il nuovo tributo non è collegato alla superficie degli immobili, bensì al valore catastale dell’immobile, quindi con le stesse regole previste per l’imposta municipale unica IMU. Riferimenti di legge: art.1, commi 639 e seguenti della legge 27.12.2013 n. 147 (legge di stabilità 2014).
Presupposto impositivo: il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, compresa l’abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai fini dell’IMU, ad eccezione dei terreni agricoli. Ai sensi dell’articolo 69 comma 2 del Regolamento IUC  del Comune di Chiauci, nel caso in cui l’unità immobiliare sia utilizzata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale, l’occupante è tenuto al pagamento della TASI nella misura del 30%, il restante 70% è a carico del possessore.
Soggetto passivo: chiunque possieda o detenga, a qualsiasi titolo, fabbricati, compresa l’abitazione principale, e  aree edificabili, ad eccezione dei terreni agricoli.
Base imponibile: coincide con quella prevista per il calcolo dell’imposta municipale unica di cui all’art.13 del decreto legge 201 del 2011. Pertanto il valore dell’immobile è determinato in base alla rendita catastale ovvero, per le aree edificabili, in base al valore minimo stabilito dalla Giunta Comunale. Anche per la TASI la base imponibile per i fabbricati inagibili o inabitabili, è ridotta del 50 per cento, come pure la base imponibile dei fabbricati di interesse storico o artistico.
Sono considerate pertinenze dell’abitazione principale quelle classificate nelle categorie catastali C2, C6, C7 ( una per categoria).
SCADENZE PER IL PAGAMENTO:
1^ RATA: entro il 16 Ottobre
2^ RATA: entro il 16 Dicembre
MODALITA’ DI VERSAMENTO:
Il contribuente provvederà al calcolo del nuovo tributo TASI in autoliquidazione come di consueto avviene per l’IMU, versando obbligatoriamente tramite il modello F24 utilizzando i codici sottoelencati:
Codice Comune : C620
Codice Tributo:
3958 – abitazione principale e relative pertinenze;
3959 – fabbricati rurali ad uso strumentale;
3960 – aree edificabili;
3961 – altri fabbricati
Il versamento minimo annuale è stabilito in € 2,00.
ALIQUOTE TASI
Il Commissario Prefettizio con i poteri del Consiglio Comunale, con deliberazione n. 12 del 25/08/2014, ha stabilito le seguenti tariffe della TASI per il 2014:
  1. aliquota del 2,50 per mille per le abitazioni principali e le loro pertinenze;
  2. aliquota dell’1,00 per mille  per i fabbricati rurali ad uso strumentale;
  3. aliquota del 2,00 per mille per gli altri immobili, diversi dall’abitazione principale;
  4. aliquota del 2,00 per mille per le aree fabbricabili.
 
Servizio per i cittadini
.
L’Ufficio Tributi rimane comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento e/o informazione per il pagamento della TASI nei seguenti orari e giorni di apertura al pubblico:
Lunedì dalle ore 10.00 alle ore 14.00.
 
 
Il Responsabile del Servizio
   (Dott. Mario ADDUCI)